La Strada Statale 125 “Orientale Sarda”

La Strada Statale 125 “Orientale Sarda””

La SS 125 “Orientale Sarda”, che collega Cagliari a Olbia, attraversa tutto il centro abitato di Baunei. Il vecchio e tortuoso tracciato, che risale alla fine dell’Ottocento, è stato notevolmente modificato, negli ultimi anni, con l’apertura al traffico di lunghi tratti di nuova costruzione, che hanno ridotto notevolmente i tempi di percorrenza dell’importante arteria stradale. Fra i tratti più antichi e spettacolari della “SS 125” ancora fedeli al tracciato ottocentesco, spicca quello tra Baunei e Dorgali: 49 km di curve e panorami mozzafiato, molto amati dai motociclisti, che segnalano questo tratto di strada (in alcuni punti letteralmente scavato nella roccia) nelle guide dedicate ai “bikers”.

Oggi Baunei e l’Orientale Sarda sono indissolubilmente legati, ma al momento di progettare la strada, e di decidere quali centri sarebbero stati toccati dalla nuova (e molto attesa) via di comunicazione, il paese rischiò di non essere neppure sfiorato dal tracciato. Secondo l’ingegnere del Genio Civile di Cagliari, tale Giovanni Battista Lupo, infatti, la strada, giunta nella pianura di Lotzorai, avrebbe dovuto deviare verso Urzulei, e da lì raggiungere Dorgali. Il comune di Baunei, appoggiato dai comuni di Dorgali, Triei, Lotzorai, Girasole e Tortolì, inoltrò perciò al Ministero dei Lavori Pubblici, il 30 settembre 1870, la richiesta di modificare il tracciato. Il Consiglio Nazionale dei LL.PP. accolse la richiesta e stabilì che la “Strada Litorale da Cagliari a Terranova” (così si chiamava allora la città di Olbia)  sarebbe passata per Baunei anziché per Urzulei, giustificando la decisione con motivazioni logistico demografiche: “Considerando che la linea per Baunei ha in suo favore anche la circostanza che facilita l’accesso alla rada di Santa Maria Navarrese”; considerando che i comuni [firmatari della richiesta] (…) contano una popolazione di 5628 abitanti (…). Un ruolo decisivo nella vicenda ebbe l’allora parroco di Baunei Don Emanuele Lai, che svolse un’energica azione presso le autorità affinchè fosse accantonata la proposta dell’ingegner Lupo. I fondi per il tronco di strada Lotzorai – Baunei furono stanziati nel 1876, e nel 1880, finalmente, questo tratto appare per la prima volta nell’elenco “delle sezioni della strada nazionale Cagliari – Terranova “in manutenzione”. La manutenzione era affidata ad operai specializzati, che vivevano nelle “Case Cantoniere” posizionate a intervalli regolari lungo le strade, e perciò chiamati “cantonieri”. Una di queste Cantoniere, tuttora utilizzata come autorimessa dei mezzi dell’Anas, si trova nella zona nord del centro abitato, nel rione di Monte Colcau.

CONTATTI

  Via San Nicolò, 2 – 08040 BAUNEI (Sardinia, Italy)
  infopoint@turismobaunei.eu

+39 349 5462583

RELATED POST

Gli antichi “Montes Insani”

Le asperità della navigazione lungo le falesie di Capo Monte Santu sono note fin dall’antichità, e sono molti gli storici che identificano questo tratto di costa orientale con gli “Insani Montes” citati da numerosi autori, soprattutto in relazione a tragici naufragi.

Chiesa di Santa Lucia e San Giovanni di Eltili

La piccola chiesa campestre di Santa Lucia e San Giovanni di Eltili è la chiesa baunese più lontana (oltre 12 km) dal centro abitato.

Il sentiero per Cala Goloritzè

Proseguendo sulla sterrata che fiancheggia “As Piscinas”, si arriva alla località chiamata “Su Porteddu”, dove inizia il sentiero che porta a Cala Goloritzè

Leave a comment

Social Share Buttons and Icons powered by Ultimatelysocial