Categorie

  • Nessuna categoria

Da S. Maria Navarrese a Pedra Longa

  • Distanza: 4,5 km.

  • Tempo di percorrenza: 1h 30′

  • Grado di difficoltà: F (facile)

  • Dislivello: 200 m.

  • Segnaletica: buona su sentiero molto evidente

  • Info: punti di ristoro alla partenza (Bar “Sa Cadrea”) e all’arrivo (Bar Pizzeria Ristorante “Pedra Longa”) durante la stagione estiva (numeri di telefono e contatti nella sezione “dove mangiare” di questo sito)

Escursione da S. Maria Navarrese a Pedra Longa

Punto di partenza: Bar “Sa Cadrea”, Santa Maria Navarrese

Descrizione: Semplice ma suggestiva escursione naturalistica, un “assaggio” del Selvaggio Blu, un mix di verde brillante, blu intenso e bianco. Si parte dalla terrazza panoramica di “Sa Cadrea”, raggiungibile dal centro di Santa Maria Navarrese seguendo la Via Plammas fino al Ristorante il Pozzo e proseguendo poi per la Via Pedra Longa sino all’Ostello Bellavista. Sulla sinistra del Bar “Sa Cadrea” un segnale in legno indica l’inizio del sentiero. Superato il piccolo cancello (richiudiamolo dopo il nostro passaggio) proseguiamo verso nord nella bassa macchia di cisto e lentisco; appena terminata la piccola salita (2 min. circa) proseguiamo diritto (a sinistra il sentiero porta alla località Su Rele). Ancora qualche minuto di marcia e incontriamo l’area picnic di “Ardalafé” (a destra un piccolo sentierino consente di scendere fino al mare ma noi proseguiamo diritti a Nord). Tra piante di corbezzolo, ginepro, lentisco e fillirea arriviamo in breve ad una nuova biforcazione: il cartello indica che sulla destra il sentiero conduce a “Su Runcu Nieddu” scendendo nuovamente verso il mare. Anche questa volta ci teniamo sulla sinistra in quota. Dopo circa 30 minuti di marcia arriviamo al terzo bivio; la biforcazione non è segnalata, sulla destra il sentiero prosegue in discesa verso la piccola cala di “Follò”, sulla sinistra il nostro sentiero raggiunge in breve il greto asciutto di un ruscello. Lo superiamo e puntiamo a nord su una scala in pietra e seguendo i segni rossi svoltiamo prima a sinistra passando sotto un carrubo e poi nuovamente sulla destra riprendendo il nord. Da questo punto il sentiero rimane in quota, inizialmente su macchia bassa di cisto e poi nuovamente in mezzo ai corbezzoli, ginepri e qualche rarissimo esemplare di terebinto. Pedra Longa è davanti a noi, ormai a pochi minuti di marcia. Prima di raggiungerla facciamo una piccola sosta su un terrazzino strapiombante a picco sul mare per qualche bella foto. Il sentiero termina sulla lingua di asfalto che dalla ss 125 raggiunge il piazzale del ristorante ai piedi dell’aguglia. Il rientro è sullo stesso itinerario oppure in auto dal piazzale del ristorante.